In generale

Chiediamo ai nostri esponenti che saranno eletti di volersi impegnare per il bene pubblico tenendo ben presente gli ideali di equità sociale, di solidarietà e di rispetto dell’ambiente che costituiscono i nostri ideali politici. La Scuola universitaria della Svizzera italiana ha ricevuto un mandato da dodici Comuni malcantonesi, tra i quali Caslano, per uno studio denominato “Malcantone Ovest: dal presente al futuro in un’ottica strategica”. Lo studio ha indicato quattro punti di forza da perseguire: piste ciclo-pedonali, scelte ecosostenibili nei tre settori d’attività (soprattutto nell’edilizia), creazione di centri benessere e realizzazione di un centro polisportivo d’interesse regionale. Facciamo rilevare che la regione Malcantone manca di strutture per l’atletica leggera pur avendo una popolazione che assomma a circa 27’000 abitanti (di cui 14’000 abitanti per il solo comparto Malcantone ovest). Caslano ha costruito, negli anni Ottanta del secolo scorso, uno stadio per il calcio con la possibilità di poi inserire anche una pista per l’atletica leggera che però, a suo tempo, è stata procrastinata per gli alti costi che comportava. Prendendo spunto dallo studio Supsi il nostro Gruppo politico ha declinato alcuni punti di forza dello studio inserendoli nel nostro Programma di Legislatura per i sette dicasteri dell’esecutivo.

Amministrazione

Caslano dovrà assumere una parte attiva e trainante nelle discussioni a livello regionale coinvolgendo i Comuni vicini. Nello studio strategico “Malcantone ovest” si avanzano alcune proposte per migliorare la qualità di vita della popolazione che vive nella nostra regione: ci impegneremo nel tradurli in primis a livello comunale.

Aggregazioni comunali: solo se sostenibili a livello sociale e ambientale e se condivise dalla maggioranza della popolazione.

Istruzione e cultura

La nuova scuola media sarà realtà nel settembre 2018. Ci impegneremo per una sistemazione della viabilità lenta (realizzazione di un marciapiede su via Industria raccordandolo con la nuova fermata del trenino FLP ad uso degli allievi in località Colombera).

Sosteniamo pure il credito quadro deciso recentemente dall’esecutivo per la creazione di percorsi pedonali sicuri che colleghino la scuola elementare e la scuola dell’infanzia con le tre strade principali (via Golf, via Stazione e via Industria).


Pianificazione e ambiente

Promozione dei valori naturalistici e turistici di Caslano con particolare riferimento al monte Sassalto (cura dei sentieri) e cura della passeggiata attorno al monte. . Ci adopereremo nel sostenere la pista ciclo pedonale nel tratto tra Caslano e Ponte Tresa appoggiando il coraggioso indirizzo pianificatorio scelto dal Cantone e dal Dipartimento del Territorio (la proposta è anche inserita nello studio strategico della Supsi…). . Siamo da sempre a favore del Decreto di protezione della foce della Magliasina: solo con la sua implementazione sarà finalmente possibile realizzare la passeggiata tra la Piazza Lago e la foce della Magliasina. Sarà allora possibile procedere ad un ampliamento del bagno pubblico. . Definire e avviare la sistemazione definitiva di Piazza Lago raccordandola con la nuova passeggiata verso la foce della Magliasina. . proporre e sostenere la diffusione delle energie rinnovabili negli stabili pubblici (e privati) al momento del loro risanamento. . creare un fondo comunale per quei privati che decidono di implementare vettori energetici che utilizzino energie rinnovabili. . studiare la creazione di una raccolta “dell’umido” per smaltire ecologicamente gli scarti di cucina

Costruzioni .

Sosteniamo la realizzazione di un campo polisportivo che sia però aperto alla popolazione, oltre che alla società di calcio e alle altre società sportive di Caslano. . Auspichiamo che Caslano si faccia promotore per la realizzazione di una pista d’atletica d’interesse regionale presso il campo sportivo “Roque Maspoli”. Ovviamente il finanziamento dell’opera dovrà essere suddiviso tra i dodici comuni interessati. . Auspichiamo una soluzione condivisa per la salvaguardia della fornace di Torrazza e del sedime attiguo. . Sosteniamo tutte quelle opere e le relative strutture collaterali che permettano la realizzazione dei progetti elencati in “Pianificazione e ambiente”.

Attività sociali

Sostegno indiscusso alla realizzazione della nuova casa per anziani. . Creare delle aree di sosta con panchine sulle principali strade comunali adatte in particolare alle esigenze di mobilità degli anziani. . Mantenere alto il livello dei vari servizi sociali, dell’Ufficio sociale e del Centro Diurno contro le idee liberiste che spingono per un loro ridimensionamento.

Finanze .

Rigore e oculatezza nella gestione economica del Comune considerando gli investimenti in funzione dei bisogni prioritari della popolazione. Istituzioni

Implementare al meglio il corpo di polizia intercomunale sostenendo l’edificazione della nuova sede a Caslano (zona stazione FLP). Lo stabile sarà completato con un presidio avanzato di auto ambulanza (fondamentale per gli interventi medici d’urgenza) e per la giudicatura di Pace.

Quello che abbiamo realizzato

Nella legislatura precedente (2012-2016) siamo stati artefici di molte iniziative politiche

Vi sono però due progetti qualificanti portati avanti e concretizzati dal nostro Gruppo politico che vogliamo evidenziare: la passeggiata ciclo pedonale tra Caslano e Ponte Tresa e la nuova illuminazione di tutto il comprensorio con lampade LED.

Nel 2013 il Gruppo PS-i Verdi di Caslano e il Gruppo “Un futuro per Ponte Tresa” hanno lanciato una mozione congiunta con l’intenzione di realizzare un collegamento ciclopedonale tra i due villaggi. L’idea, sostenuta anche dal dipartimento del Territorio che ha iscritto a Piano Direttore la passeggiata a lago, è stata accettata dal legislativo di Ponte Tresa. A Caslano, per contro, l’esito è stato più difficile e ne è sortito un compromesso fatto suo dalla maggioranza del legislativo: il municipio è stato così incaricato di realizzare uno studio di fattibilità, d’intesa con il Cantone. Ringraziamo tutti i consiglieri comunali degli altri Partiti del legislativo di Caslano che hanno sostenuto una scelta progressista in contrapposizione a una visione conservatrice. Noi ci impegniamo, nel solco della tradizione socialista, per una visione sociale e ambientale che faccia il bene di molti e non per salvaguardare i privilegi di pochissimi.

Un’altra nostra mozione chiedeva di introdurre un articolo contro l’inquinamento luminoso (oggi art. 62a del regolamento comunale). La mozione fu discussa, fece il suo iter e fu concretizzata nel dicembre 2012 in un’epica seduta di consiglio comunale dove diversi consiglieri comunali degli altri schieramenti politici sostennero la nostra proposta che così ebbe la maggioranza. Ancora una volta una scelta progressista mise in minoranza quelle forze conservatrici che non vollero sentire ragione nell’abbracciare un miglioramento socio-ambientale più che legittimo. La decisione ebbe un’importante conseguenza: l’accettazione dell’articolo contro l’inquinamento luminoso obbligò l’esecutivo a portare avanti la nuova illuminazione pubblica con un corretto orientamento del fascio luminoso. La scelta cadde su una nuova lampada a tecnologia LED. E così nel giugno del 2014 il Consiglio Comunale approvò la nuova illuminazione pubblica del nucleo.

Più recentemente, nel dicembre 2015, il legislativo ha accettato all’unanimità (meglio tardi che mai!) l’investimento per la nuova illuminazione dell’intero territorio di Caslano. Nel giro di 3-4 anni Caslano risanerà tutte le lampade pubbliche con lampade LED di ultima generazione che dimezzeranno i consumi di energia elettrica! Oltre a salvaguardare il borsello di tutti i contribuenti, queste nuove lampade permettono pure di variare l’intensità luminosa per un’efficienza ecologica straordinaria. Facciamo rilevare che l’investimento è coperto in grandissima parte con sussidi federali e cantonali. Tutto ciò ci collocherà nel solco di “Strategia energetica 2050” portata avanti dal Consiglio Federale permettendoci pure di fare un passo deciso verso il concetto di “Città dell’energia”. La nuova illuminazione pubblica “che verrà” sarà altresì un fiore all’occhiello non solo per Caslano, ma per l’intera regione e questo obiettivo è stato realizzato grazie alla proposta di chi? Anche i bambini l’hanno capito…

 

Comitato Sezione Socialista, Verdi e indipendenti di Caslano